• 1
  • 2
  • 3

La Giunea Conacrì

La Republica di Guinea, con capitale Conakry, è un paese dell’Africa sub-sahariana situato nella parte occidentale del continente. Quella parte che storicamente è stata sotto l’influenza francese e per questo individuata come africa francofona. E’ un paese che vive la forte contraddizione di essere uno dei paesi con minor PIL del continente africano ma anche uno dei primi esportatori mondiali di minerale grezzo da cui si estrae alluminio. Come tutto il continente africano la Guinea vede nel sistema sanitario uno degli anelli deboli del sistema di servizi offerti ai cittadini. Lo scorso anno la Guinea ha dovuto affrontare con la Sierra Leone e la Liberia la terribile epidemia di Ebola che ha causato complessivamente più di 10000 morti. Il progetto DREAM è presente dal 2004 in Guinea nell’ambito dello sforzo di cura e contenimento della epidemia di HIV che invece da decenni oramai affligge l’Africa e con essa la Guinea. Il programma DREAM ha tre centri di cura in Guinea1, Conakry, Dubreka e Fassia, e nel centro di Conakry è presente anche un laboratorio attrezzato per la diagnosi e il monitoraggio molecolare del virus dell’HIV così come per il monitoraggio di quella serie di parametri che sono necessari per ben curare l’HIV e le patologie ad esso correlate. Al momento (marzo 2016) in Guinea presso il centro Dream di Conacrì abbiamo 3329 pazienti di cui 2976 in cura antiretrovirale. Presso il laboratorio di analisi vengono eseguite mediamente ogni anno più di 7000 emogrammi e circa 2700 cariche virali. Il centro è attrezzato per l’utilizzo di un sistema client-server che permette di mantenere sempre aggiornata una cartella clinica informatizzata (Dream Software) e un data base con tutte le visite, gli esami clinici e i farmaci presenti nella farmacia. L’ultimo intervento in termini di tempo è stata l’installazione di un impianto solare per lo sfruttamento del notevole irraggiamento solare e per una produzione sostenibile e pulita di energia elettrica necessaria al funzionamento delle apparecchiature utilizzate2.


1 Approfondimenti sui centri DREAM in Guinea
2 Energia solare per il centro DREAM in Guinea
Il progetto di Telemedicina

E’ un servizio di teleconsulto medico, open source, gratuito, multidisciplinare che si avvale di un pool di specialisti italiani ed europei che prestano gratuitamente la loro consulenza. E’ rivolto soprattutto, ma non solo, ai Paesi in Via di Sviluppo con particolare attenzione all’Africa Sub-Sahariana.

Global Health Telemedicine offre un aiuto concreto a centri clinici remoti che potranno ricevere referti di esami strumentali e/o indicazioni diagnostiche e terapeutiche su casi clinici afferenti a diverse specialità mediche.

I centri attualmente attivi supportati da GHT Onlus sono 13.

Gli strumenti di base

I devices informatici e biomedicali utilizzati in una postazione base sono:

Pc portatile con doppia scheda di rete e UPS

Elettrocardiografo "MORTARA RANGONI ELI 10".

Saturimetro Intermed SAT300

Dispositivo per la misurazione della percentuale di ossigenazione del sangue, della frequenza cardiaca e della morfologia dell’onda sfigmica della circolazione arteriosa delle dita.

Web Cam HD

Per acquisizione immagini ad alta definizione utilizzata per la teleradiologia e la teledermatologia.
Prezzo orientativo

Pannello luminoso A3 + con stativo per webcam per acquisizione immagini Rx

Branche specialistiche del servizio

Le branche specialistiche finora collaudate sono 13 (cardiologia, radiologia, dermatologia, pediatria, medicina interna, infettivologia, epatologia, angiologia, chirurgia, ortopedia, neurologia ecc) ma le potenzialità sono moltissime e si prevede l’inserimento di altre specialità mediche.

La piattaforma web service gestionale

Per utilizzare il sistema di teleconsulto ogni centro remoto può usare la nuova piattaforma realizzata dalla BS Innova in modalita web service. Sarà tuttavia necessario installare un client per poter lavorare anche off line. La strumentazione modulare verrà collegata al pc del servizio di telemedicina. La richiesta inviata dal software sarà “smistata” automaticamente, anche in considerazione dell’idioma, allo specialista disponibile che prenoterà la risposta impegnandosi a rispondere entro 24 ore o, nel caso di urgenze, nel più breve tempo possibile. La risposta è consultabile da software oppure on line.

Organizzazione del servizio

Il Modello organizzativo è ormai collaudato:

  1. Il medico del centro sanitario africano decide di chiedere una consulenza su un determinato caso clinico
  2. Inserisce i dati del paziente nel web service, sceglie a quale specialista inviare il quesito e allega gli esami strumentali effettuati (Elettrocardiogramma, saturimetria, fotografie, Lastre ecc)
  3. Invia il teleconsulto attraverso la piattaforma web service
  4. Ai medici che afferiscono alla specialità richiesta che parlano la lingua del medico richiedente arriva un sms o un e.mail che segnala che è arrivato un teleconsulto di loro competenza.
  5. Appena il clinico si collega al web, visiona il teleconsulto e risponde al quesito, viene inviata automaticamente la risposta via web.
  6. Il medico richiedente riceve un sms che lo avvisa che è arrivata la risposta al suo quesito. Si collega ad internet e sul suo software visionerà la risposta con eventuale diagnosi e consigli terapeutici
  7. I dati clinici e i referti saranno consultabili anche sulla cartella clinica del software di dream